HIJAB NIKE PRO

Mobile white space.jpeg

DALL'UNIONE TRA I SUGGERIMENTI DELLE ATLETE E L'INNOVAZIONE NIKE NASCE UN CAPO RIVOLUZIONARIO, DISPONIBILE DAL 1 DICEMBRE. Anche se l'hijab Nike Pro è in fase di progettazione da un anno, il concept di questo accessorio trova origine direttamente nella mission di Nike, ovvero mettersi al servizio degli atleti, a partire da un'idea leggendaria: se hai un corpo, sei un atleta.


Il marchio ha sottolineato il proprio impegno in questa direzione con l’apertura di punti vendita in Medio Oriente, collezioni ispirate alla rosa di atlete d'élite Nike, competizioni femminili, Nike Run Club e app NTC in lingua araba.


Negli ultimi anni, le riunioni con le migliori atlete al mondo presso la sede centrale Nike World di Beaverton, in Oregon, hanno fatto luce sui problemi che derivano dall'indossare un hijab tradizionale in gara. Ad esempio, Amna Al Haddad, specialista di sollevamento pesi degli Emirati Arabi Uniti, ha spiegato come il peso dell'indumento, il continuo spostarsi del tessuto durante i movimenti e la mancanza di traspirabilità le impedissero di concentrarsi sulla gara. Inoltre, ha documentato dettagliatamente quanto fosse difficile trovare un hijab pensato per prestazioni sportive di alto livello: Amna ne aveva solo uno a disposizione per l'intera durata della gara e così si è trovata nella condizione di doverlo lavare a mano ogni sera.


Il team di design di Nike ha combinato tutte queste informazioni con le attuali innovazioni Nike per creare i primi prototipi di hijab da proporre ad Amna e ad atlete di altre discipline per un primo test. Complessivamente, il feedback delle atlete indicava la necessità di un hijab ancora più morbido e leggero.


Forte di tutte queste informazioni, il team Nike Pro (responsabile della creazione degli strati base per gli atleti) ha iniziato a studiare come realizzare un hijab ad alte prestazioni simile agli altri prodotti Nike Pro: in pratica, doveva essere come una seconda pelle. Con questo obiettivo, sono stati creati altri prototipi.


Anche in questo caso, i nuovi indumenti sono stati testati da atlete Nike d'élite, come la rivoluzionaria pattinatrice degli Emirati, Zahra Lari, e Manal Rostom, coach Nike Run Club. Anche comuni atlete di tutto il Medio Oriente, tra cui runner e cicliste, hanno avuto modo di provare l'hijab. Nike ha raccolto il feedback delle atlete sulle prestazioni e sull'estetica del modello. Dato che ogni paese ha un proprio modello di hijab particolare, il design doveva essere in grado di adattarsi alle opportune varianti. Inoltre, il marchio ha richiesto anche le opinioni di sostenitori e comunità locali per assicurarsi che il design soddisfacesse i requisiti culturali.


I prototipi avanzati hanno ricevuto una risposta entusiastica, oltre alla richiesta finale di modificare il fit per tenere conto dell'ampia varietà di dimensioni e forme del viso. Invece di aggiungere un meccanismo di regolazione che avrebbe aumentato il peso complessivo, i designer hanno creato una copertura nelle taglie XS/S e M/L. Dopo un ulteriore perfezionamento dei dettagli e una serie aggiuntiva di test, l'hijab Nike Pro era finalmente pronto.


Il design finale ha un taglio pull-on ed è realizzato in un unico strato di resistente Power Mesh Nike Pro. Il poliestere leggero, tessuto più traspirante di Nike, è dotato di minuscoli forellini distribuiti in modo strategico per assicurare una traspirabilità ideale, senza rinunciare a una texture opaca e alla massima morbidezza al tatto. Anche il mesh è elasticizzato; pertanto, quando viene combinato a un bordo elastico, assicura un fit personalizzato che si adatta alle forme dell'atleta e allo sport praticato. Il pattinaggio su ghiaccio, ad esempio, richiede un fit più aderente, specifico per i volteggi. Il retro dell'hijab ha un profilo allungato per assicurare una copertura sempre perfetta. Sul collo sono stati utilizzati filamenti più soffici per eliminare sfregamenti e irritazioni che possono verificarsi in seguito alla formazione di sudore.


Su richiesta delle atlete, i designer hanno posizionato l'esclusivo Swoosh Nike poco sopra l'orecchio sinistro, per sottolineare la natura ad alte prestazioni dell'hijab. Allo stesso modo, il nero e il college navy sono stati selezionati per il lancio sulla base delle preferenze espresse dalle atlete per i colori scuri e i toni naturali. Fornendo alle atlete musulmane articoli davvero rivoluzionari come l'hijab Nike Pro, Nike intende mettersi al servizio dei pionieri di oggi e ispirare sempre più donne e ragazze di questa zona che ancora si scontrano con barriere e un accesso limitato allo sport: meno di una ragazza su sette partecipa alle attività sportive locali consigliate per almeno 60 minuti.
L'HIJAB NIKE PRO SARÀ DISPONIBILE DAL 1 DICEMBRE.